RIQUALIFICAZIONE ROCCA DEL CASTELLUCCIO| PROGETTO

Approdo turistico, Genova 2010 -2012

Gli studi svolti a partire dal 2010 erano indirizzati a recuperare un’area importante del litorale genovese, nella zona antistante Pegli. Il lavoro si è articolato nel tempo ed ancora oggi non può dirsi concluso. Da una parte le difficoltà generate da un sistema di norme che spesso non ha prodotto soluzioni, dall’altra un susseguirsi di eventi amministrativi, hanno impedito fino ad oggi alla Bagno Castelluccio S.r.l. di portare a termine questo progetto. Il progetto ha come obiettivo la ristrutturazione della Rocca del Castelluccio (vincolata dalla Soprintendenza) con la realizzazione di attrezzature ricettive e turistiche attraverso la riqualificazione del porto turistico. L’obiettivo principale era quello di realizzare una struttura che potesse offrire nuovi servizi alla collettività nell’ambito della ricettività balneare e di supporto alla nautica da diporto. La proposta progettuale si basa su alcuni elementi caratteristici: valorizzazione e recupero della Rocca del Castelluccio attraverso la creazione di nuovi percorsi pedonali che rendano agevole la visita e l’accesso al bene storico; rimodellazione dell’area di supporto alla balneazione con la creazione di servizi (ristorante, bar, piscina, deck solare, spogliatoi) adeguando e migliorando gli accessi a tutti i soggetti, compresi i diversamente abili; riorganizzazione dello specchio acqueo antistante la proprietà della Bagni Castelluccio S.r.l. con la creazione di un nuovo porto turistico in grado di destinare posti barca ai soggetti portatori di handicap; ristrutturazione energetica del complesso del porto turistico con la realizzazione di impianti per la produzione di energia elettrica basati sul sistema di produzione fotovoltaico; uso di materiali consoni alla compatibilità ambientale; disegno delle aree adiacenti al basamento del Fortino nelle quali si integrino spunti paesaggistici che consentano al contesto naturale di prevalere su quello artificiale; utilizzazione di materiali ecosostenibili provenienti da cicli produttivi basati sulla riutilizzazione di componenti primari con alto livello di riciclabilità e smaltimento. A tutela dell’immagine della Rocca di Castelluccio, viene proposto un disegno della nuova viabilità che consente di integrare il paesaggio esistente con le nuove edificazioni. L’idea guida consiste nel riportare, in alcune porzioni dell’area in oggetto, il mare verso il basamento del Fortino, in modo da ricreare un valore paesaggistico pur non escludendo l’intervento per la nuova viabilità.

PROJECT OVERVIEW
Anno: 2010 - in corso
Committente: Bagni Castelluccio S.r.l. 
Classe e categoria: Ic
Dati dimensionali: sup. area intervento: 7.800 mq
Importo: € 2.400.000,00 (presunto)
Nominativo: arch. Pier Matteo Fagnoni
Gruppo progettazione: arch. Guido L. Spadolini, Fagnoni&Associati architetti, 
                                    In. Opera S.r.l.
Collaboratori: arch. Simone Salocchi, arch. Fabio Valelà
Prestazioni svolte: progetto preliminare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *